Blog: http://luiginoscricciolo.ilcannocchiale.it

Valeria Palumbo

Trasgressive, ribelli, irriverenti, seducenti. A volte perfide... sono Le figlie di Lilith: vipere, dive, dark ladies e femmes fatales. Ovvero l’altro volto della ribellione femminile.
Ne chiacchiereremo SABATO 14 MARZO 2009, ORE 19
al
Flexi Libreria Caffè, via Clementina 9 (Rione Monti), Roma con l’autrice VALERIA PALUMBO
Scopriremo come il mito letterario e artistico della femme fatale si è incarnato, è stato fatto proprio dalle donne, dalle attrici e dalla scrittrici. E di come, attraverso il cinema, i rotocalchi e la letteratura sentimental-popolare, sia diventato un modello di emancipazione per le masse femminili. Proprio come oggi avviene in India e in Medio Oriente grazie ai film di Bollywood.
Ma soprattutto ci divertiremo, leggendo, con l’aiuto dell’attrice
SALIMA BALZERANI, alcuni brani di Manuali di buone maniere. Scopriremo così che stare dalla parte della “signorina perbene” era davvero insopportabile.
“Mi sembra che tutti quelli che osano ribellarsi, in qualsiasi epoca, sono proprio quelli che rendono la vita possibile: sono i ribelli che spostano in avanti i confini dei diritti, passo dopo passo”.
Nathalie Clifford Barney, 1894

Pubblicato il 9/3/2009 alle 8.54 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web