.
Annunci online

  luiginoscricciolo
 
Diario
 


 

20 anni in attesa di giustizia
dal sindacato al carcere
imputazione spionaggio


prefazione di Mario Capanna

nelle migliori librerie
o sul sito
www.memori.it






29 giugno 2007

morto un papa...

Per eleggere il nuovo Papa servirà da oggi la maggioranza di due terzi dei cardinali elettori. Un po' come per ritoccare la costituzione italiana. Lo ha deciso il pastore tedesco, Benedetto XVI, con un motu proprio, ripristinando la norma tradizionale sulla maggioranza richiesta in conclave nell'elezione del Pontefice. Secondo tale norma, perché il Papa possa considerarsi validamente eletto, anziché la metà più uno degli elettori, sarà sempre necessaria "la maggioranza dei due terzi dei cardinali presenti". E a noi che ce ne frega, direte giustamente voi? Con il suo motu proprio a sorpresa il Papa ha modificato le norme del conclave rendendo obbligatorio il ballottaggio dopo la 33a votazione e anche in questo caso sarà necessaria una maggioranza dei due terzi. In quest'ultima circostanza, i due cardinali rimasti in campo non potranno partecipare al voto. Sembrano quasi le regole per eleggere il leader del Pd, con la differenza che lì i due cardinali rimasti in gara votano. Il motivo per cui questa notizia è importante è molto semplice. Le regole modificate da Ratzinger sono quelle che aveva dato Giovanni Paolo II. Per me che non sono credente non è importante come si elegge un papa, quanto che l'azione di questo signore che ha militato nella gioventù hitleriana si concentra quasi esclusivamente contro tutto quello che ha fatto il suo predecessore. Che aveva molti difetti, era conservatore, antiabortista, contro i gay, tutto quello che volete. Ma è stato anche l'unico che ha lottato senza sosta contro Bush padre, contro Clinton e contro Bush figlio per far cessare le guerre degli Usa nel mondo. Avete mai sentito la vocetta dell'ex entusiasta carnefice di Hitler (parafraso un libro di pochi anni fa), contro le guerre nel mondo? Avete mai ascoltato un Angelus in cui si condanna senza se e senza ma la violenza in ogni parte del mondo?
Mai, perché anche per fare il papa bisogna avere le palle. Ricordate i tanti incontri interconfessionali tra cristiani ebrei e musulmani promossi da Wojtyla? Questo qui è stato solo capace di provocare incidenti internazionali con le altre chiese. Perchè l'unica occupazione di questa macchietta, o tragedia, della religione è invece cercare di essere più popolare del suo predecessore. Alle volte spero che dio esista davvero e sia pure scontroso.




permalink | inviato da luigino.scricciolo il 29/6/2007 alle 9:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia            luglio
 

 rubriche

Diario

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

memori
enrico pili
sud est asiatico
federico rampini
pino scaccia
baghdadcafe
gull
rassegna stampa
ediesse
osservatorio balcani
outre terre
diritti genetici
sud est asiatico
Daniele Segre

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom